Dall'Università di Pisa nuove celle fotovoltaiche super efficienti

Pubblicati i risultati di un interessante e innovativo studio sul fotovoltaico realizzato dall'Università italiana di Pisa e da quella olandese di Groningen   

Il Journal of Luminescence ha pubblicato i risultati di uno studio condotto in partnership dai ricercatori del Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale Università di Pisa e dello Stratingh Institute for Chemistry and Zernike Institute for Advanced Materials dell’Università di Groningen in Olanda, che permette di migliorare l'efficienza delle celle fotovoltaiche di più del 10%, grazie all'utilizzo di innovative pellicole fluorescenti.

In particolare, ha commentato Andrea Pucci ricercatore dell’Ateneo di Pisa e autore dello studio insieme a Marco Carlotti, Giacomo Ruggeri e Fabio Bellina, il Gruppo di lavoro ha studiato "questi dispositivi plastici a basso costo che possono aumentare le prestazioni delle celle fotovoltaiche, in una superficie più piccola e contemporaneamente assicurano un abbattimento dei costi".

Le pellicole fluorescenti infatti raccolgono e concentrano più efficacemente la radiazione solare in celle fotovoltaiche di dimensioni ridotte, riuscendo ad aumentare di più del 10% le prestazioni di un concentratore solare luminescente a film sottile.

Il potenziale di questo studio è molto importante, basti pensare agli impatti di particolare interesse che potrebbe avere in edilizia e architettura per esempio nella realizzazione di finestre o anche pannelli colorati da utilizzare negli edifici e nei mezzi di trasporto. Soluzioni che oltre ad avere un impatto estetico innovativo e gradevole, garantiscono una più efficiente capacità di generare energia da parte delle connesse celle fotovoltaiche.

"Per arrivare a questo risultato, si legge nel comunicato dell'Ateneo, i ricercatori hanno introdotto una nuova disposizione a strati impilati degli elementi che costituiscono il concentratore solare luminescente accompagnata da fenomeni di trasferimento di energia via FRET. In particolare il gruppo dell’Università di Pisa è responsabile della preparazione di fluorofori non commerciali e nella preparazione e caratterizzazione del dispositivo plastico luminescente finale".

 

Fonte: http://www.infobuildenergia.it

Cerca