I dati delle rinnovabili in Italia nei primi 9 mesi del 2016. + 29% per il fotovoltaico

Pubblicato l'Osservatorio Anie Rinnovabili di settembre 2016, settore il leggera ripresa, con segnali positivi soprattutto per il fotovoltaico

Crescono nei primi 9 mesi del 2016 dell’1% le nuove installazioni di eolico, fotovoltaico e idroelettrico rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, come emerge dall’Osservatorio Anie Rinnovabili sui dati Gaudì di Terna.
Si conferma dunque un cauto ottimismo per il settore che, da quanto emerge dall’Osservatorio, vede confermare soprattutto il dato positivo del fotovoltaico che ha raggiunto tra gennaio e settembre circa 280 MW di nuova potenza installata segnando una crescita del 29% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Ricordiamo che nel 2015 nei primi 11 mesi sono sati installati 270 MW. Notiamo che l'aumento relativo ai primi 9 mesi è leggermente in calo rispetto al dato dei primi 8 mesi dell’anno che era di + 34%.

Anie Rinnovabili sottolinea che a livello di dati congiunurali trimestrali del 2016, le rinnovabili nell'ultimo trimestre sono cresciute del 9%, con buone performance di eolico (+54%) e idroelettrico (+11%). Patisce il fotovoltaico che nel secondo trimestre del 2016 aveva segnato una crescita del 30% della nuova potenza installata rispetto al primo trimestre dell’anno, mentre nel terzo trimestre vive un calo del 24%. "L’andamento delle installazioni fotovoltaiche risulta comunque più stabile, se si esclude l’exploit nel mese di maggio dovuto alla connessione di un grande impianto da 19 MW: in questo caso, infatti, le variazioni percentuali della potenza si attesterebbero a +8% nel secondo trimestre 2016 rispetto al primo trimestre, e a -8% per il terzo rispetto al secondo".

Anie Rinnovabili ricorda infine che a breve il GSE dovrebbe pubblicare le procedure che regolamenteranno gli interventi di manutenzione e potenziamento degli impianti incentivati, e si augura che il Gestore tenga conto dei suggerimenti di Anie. La pubblicazione di tali procedure permetterà di sbloccare ulteriori investimenti nel settore a beneficio della collettività, grazie anche al sostegno alle tecnologie efficienti e innovative che caratterizzano le aziende del settore.

 

Fonte: http://www.infobuildenergia.it

Cerca