"Puliamo il mondo", dal 22 al 24 settembre appuntamenti in tutta Italia

Torna anche in Italia “Clean up the world”, il più grande appuntamento internazionale di volontariato ambientale

Torna dal 22 al 24 settembre “Puliamo il mondo 2017”, il più grande appuntamento internazionale di volontariato ambientale, in Italia patrocinato da ministero dell'Ambiente, ministero dell'Istruzione, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea,  Upi (Unione Province Italiane), Federparchi, Borghi Autentici d’Italia e Unep (Programma per l'Ambiente delle Nazioni Unite).

Tre giorni di pulizia straordinaria in tutta la penisola, che vedranno impegnati migliaia di volontari per liberare il territorio dai rifiuti, raccontare l’economia circolare e promuovere, attraverso il dialogo, la creazione di reti tra cittadini di ogni età e provenienza: da ben un quarto di secolo, infatti, volontari di tutta Italia coordinati da Legambiente si danno appuntamento l’ultimo fine settimana di settembre, anno dopo anno, per ripulire gli spazi pubblici dai rifiuti abbandonati.

Si tratta dell’edizione italiana di Clean up the world, il più grande appuntamento internazionale di volontariato ambientale che, nato a Sydney nel 1989, coinvolge ogni anno oltre 35 milioni di persone in circa 120 Paesi.

"Queste 25 candeline le dedichiamo ora all’economia circolare - dichiara Rossella Muroni, presidente di Legambiente - , per sottolineare l’urgenza di intraprendere la strada di una politica europea finalmente in grado di trasformare l’emergenza rifiuti in una grande opportunità economica e occupazionale".

Intanto, lo scorso fine settimana numerosi piccoli volontari si sono messi all’opera, tra impegno e creatività, partecipando a Puliamo il MiniMondo, la 7°edizione dell’evento dedicato al riciclo e all’ecosostenibilità organizzato da Leolandia in collaborazione con Legambiente, con il patrocinio di Regione Lombardia e della Commissione europea.

La più grande simulazione della celebre iniziativa ambientale Puliamo il Mondo ha preso vita nel parco tematico più amato d’Italia e ha visto navigare migliaia di barchette di carta riciclata, con i messaggi ecosostenibili scritti dai bambini: un atto simbolico, in cui i piccoli tra i 6 e i 10 anni hanno trasformato i fogli di carta riciclata in veicoli per i loro pensieri rivolti all’ambiente.

I piccoli partecipanti provenienti dalle scuole del territorio e da un gruppo di ospiti del parco si sono muniti anche di guanti e sacchetti e hanno ripulito le piazze italiane della storica Minitalia dai rifiuti di diverse tipologie di cui erano state comparse per l’occasione, e hanno imparato come differenziarli per farne nuovi beni utili alla vita di tutti i giorni.

 

Fonte: http://www.e-gazette.it/

Cerca