copertina fotovoltaico

Panasonic

 

Moduli fotovoltaici Panasonic HIT

Risparmio garantito e giornate luminose in vista!

SANYO ha iniziato lo sviluppo di celle solari di silicio amorfo nel 1975, oltre 37 anni fa. Da allora, grazie a continui investimenti in ricerca e sviluppo, è sempre riuscita a proporre prodotti innovativi con tecnologie all'avanguardia. SANYO è diventata una filiale del Gruppo Panasonic nel 2011 e ha adottato il marchio Panasonic nel 2012.

Panasonic Solar è oggi una delle maggiori imprese internazionali che operano nel settore del solare. Puntando sulle tecnologie delle energie rinnovabili, Panasonic contribuisce in maniera sostanziale a garantire anche in futuro la copertura del fabbisogno energetico in continua crescita.

La realizzazione di un impianto solare rappresenta un investimento di grande valore a lungo termine e pertanto la qualità di ogni singolo modulo riveste straordinaria importanza. È dunque bene scegliere un marchio in grado di comprovare la propria affidabilità e sul quale fare affidamento. Panasonic è da oltre 30 anni una delle imprese più innovative nel settore della tecnologia solare ed ha costruito solo in Europa oltre 4 milioni di moduli fotovoltaici.La tecnologia costruttiva dei moduli fotovoltaici Panasonic HIT è specifica e innovativa rispetto alle tecnologie tradizionali. Questi moduli garantiscono una maggiore efficienza delle celle, ovvero: più energia prodotta per metro quadrato.

Grazie ad uno spettro luminoso più ampio e ad un coefficiente di temperatura particolarmente basso i moduli Panasonic HIT garantiscono una resa del 5-10% superiore rispetto ai moduli cristallini tradizionali.

L'utilizzo di materiali di prima qualità permette di conferire ai moduli fotovoltaici HIT una maggiore longevità. I materiali adottati offrono anche un'affidabilità più elevata, assicurata da una garanzia sulle prestazioni di 25 anni.

Richiedi informazioni

I 4 grandi vantaggi della tecnologia HIT

  1. Prestazioni più elevate
    - I moduli fotovoltaici HIT sono estremamente efficienti: efficienza della cella fino al 21,6%.
    - Quando la temperatura aumenta, la produzione supera di oltre il 10% quella dei moduli tradizionali.
    - Il vetro antiriflesso consente a una maggiore quantità di luce di raggiungere la cella con qualsiasi angolo di incidenza, anche in condizioni di luce diffusa.
    - Grazie alla loro sensibilità e ad uno spettro luminoso più ampio, le celle HIT sono in grado di convertire in elettricità una quantità di luce maggiore.
  2. Tecnologia d'avanguardia
    - Struttura ibrida: la combinazione tra strati ultrasottili di silicio amorfo e wafer monocristallini di alta qualità consente una riduzione delle perdite durante il processo di generazione dell'energia.
    - La struttura a tre barre minimizza le perdite tra i finger e le barre stesse.
  3. La migliore qualità nell'industria fotovoltaica
    - No effetto di light soaking
    - Efficace isolamento della cella da umidità così come da soluzioni saline e corrosione da ammoniaca
  4. Affidabilità superiore
    - Tasso di guasto nello 0,00034%
    - Potenza erogata con tolleranza positiva
    - Nessun caso di ricorso alla garanzia per perdita di potenza

L'utilizzo di materiali di prima qualità permette di conferire ai moduli fotovoltaici HIT una maggiore longevità. I materiali adottati offrono anche un'affidabilità più elevata,assicurata da una garanzia sulle prestazioni di 25 anni.

AS Solar & Panasonic: una partnership solida e vincente

Una suggestiva integrazione tra vecchio e nuovo. Tradizione ed innovazione tecnologica si incontrano nell’impianto di produzione fotovoltaica inaugurato da AS Solar Italia presso lo storico stabilimento dell’azienda di tessuti BOSSI S.p.A. di Cameri, nei pressi di Novara. I 997,85 kWp realizzati sull’edificio risalente al 1907 danno vita al secondo impianto fotovoltaico integrato più grande del mondo con tecnologia Sanyo. Per realizzare questo impianto sono state affrontate numerose sfide a partire dai vincoli paesaggistici, alla bonifica da amianto con successivo rifacimento delle coperture, fino al superamento di numerose difficoltà autorizzative e burocratiche per l’elevata valenza storica dello stabilimento “proto-industriale”. L’azienda ha dovuto garantire il minimo impatto visivo dei 4.641 moduli e dei 99 inverter con i relativi locali tecnici in un contesto industriale attivo, senza intralciare la produzione. Le difficoltà legate all’originaria struttura, non hanno impedito ad AS Solar di realizzare uno tra i più grandi impianti integrati al mondo.

L’impianto, realizzato utilizzando 4641 moduli Sanyo HIP-215NKHE5 di classe di potenza 215Wp, è stato suddiviso in due sezioni allo scopo di diversificare i bonus sugli incentivi. La prima delle due sezioni (588 moduli per una potenza complessiva di 126,42 kWp) è stata realizzata sulle falde a sud non soggette a bonifica (tetto edificio C, fig.2) con moduli fotovoltaici installati su profili standard di alluminio. Il generatore della seconda sezione (4503 moduli, potenza complessiva di 871,395 kWp) è stato dislocato sulle falde esposte a sud degli edifici A e D (fig.2) sulle coperture realizzate ex-novo dopo la importante opera di bonifica dell’amianto. Su tutte queste falde i moduli sono stati installati in totale integrazione architettonica. Vista la peculiarità del progetto, l’inaugurazione dell’impianto ha visto la presenza di Shigeki Komatsu, Direttore della divisione Sanyo Solar Europe, e di Valerio Natalizia, amministratore delegato di SMA, che con la loro presenza confermano l’importanza e la validità di un simile progetto.

VBHN295SJ46

Panasonic

VBHN285SJ46

Panasonic

VBHN330SJ47

Panasonic

VBHN325SJ47

Panasonic

VBHN245SJ25

Panasonic

VBHN285SJ40

Panasonic

VBHN240SJ25

Panasonic