Case a impatto 0 ed economiche, un binomio possibile

In Germania sta per nascere un quartiere ad alta efficienza energetica, in cui gli obiettivi climatici andranno di pari passo con quelli sociali, attraverso la costruzione di abitazioni sostenibili e a buon mercato

Dietenbach è un progetto finanziato dall’UE con il supporto di ICLEI – Governi locali per la sostenibilità, una rete di amministrazioni locali e regionali impegnate nello sviluppo sostenibile, che prevede la realizzazione a Friburgo in Brisgovia di un ecoquartiere in cui gli obiettivi ambientali andranno di pari passo con quelli sociali.

Friburgo è una città in grande espansione e fra le più costose della Germania per l'affitto. Si prevede che entro il 2030 ci saranno circa 25.000 residenti in più, saranno dunque necessarie nuove abitazioni e servizi dedicati a un'utenza molto varia. Lo scorso febbraio i cittadini hanno con un referendum votato a favore della costruzione del nuovo ecoquartiere, dando una risposta concreta alle sfide globali e locali, climatiche e sociali.

Il progetto, il primo di questo genere in Germania per dimensioni, prevede la realizzazione di un quartiere a impatto climatico zero in cui saranno costruiti 6.500 edifici ad alta efficienza energetica per circa 15.000 persone, tra residenze, scuole, aziende, impianti sportivi e servizi. Il 50% degli immobili sarà destinato all'edilizia popolare, garantendo dunque la possibilità per tutti di vivere in abitazioni a impatto 0; sarà inoltre realizzato un complesso residenziale per studenti con 700 posti letto. Circa 60 ettari saranno destinati a spazi aperti e verdi e il quartiere sarà dotato di servizi e infrastrutture, con una buona rete di piste ciclabili, le offerte di Car-Sharing e la possibilità per esempio per gli abitanti di condividere le auto, così da diminuire i consumi.

Al centro di Dietenbach ci sarà la piazza centrale con la chiesa, i negozi, il supermercato e diversi punti di aggregazione.

Per Dietenbach è previsto un approvvigionamento energetico sostenibile, economico e neutrale dal punto di vista climatico. Gli immobili saranno sostenibili energeticamente grazie a diverse soluzioni tra cui tetti e facciate verdi e uso di energie rinnovabili, tanto che nel nuovo quartiere si produrranno più elettricità e calore di quanto sia necessario.

Fonte: https://www.infobuildenergia.it/

Cerca