Il progetto “1000 Trees” di Shanghai: quando l’architettura ricorda la natura

Presentato nel 2015 l’ambizioso progetto "1000 Trees" è stato concepito come un pezzo di topografia urbana. Perfettamente integrato nel suo contesto, l’edificio ospita centinaia di colonne con piante e alberi, come fosse una montagna

Il progetto “1000 Trees” è un edificio multifunzionale che occupa una superficie di 300 mila metri quadri. Realizzato dallo studio di architettura Heatherwick per la holding immobiliare Tian an China, il progetto è stato presentato per la prima volta nel 2015, ed è stato pensato per la periferia di Shanghai con l’obiettivo di creare una vasta area ad uso misto all'interno di una zona residenziale, in grado di relazionarsi con l’adiacente parco urbano e con il distretto artistico confinante.

Architettura e natura: connubio perfetto

Così come una montagna è ricoperta da alberi, anche l’edificio è stato strutturato in modo da ricalcarne le sembianze. “1000 Trees” è puntellato da centinaia di colonne sulla cui sommità ci sono delle fioriere che ospitano alberi e piante.

Sin dalla sua presentazione nel 2015, Thomas Heatherwick, intervenendo alla conferenza stampa affermò: “Lo sviluppo tipico di uno spazio così ampio, avrebbe dovuto prevedere grattacieli, uffici, spazi abitativi, scuole, alberghi, spazi per attività commerciali ... ma poi ci siamo resi conto della vicinanza con il quartiere dell'arte. Così è stato come ricamare questi elementi tutti assieme. Ci siamo interessati al parco urbano, sembrava il collante perfetto in grado di collegare tutti gli elementi. Per evitare che la vegetazione appesantisca l’intero complesso, abbiamo pensato alla soluzione delle colonne, collocando gli spazi verdi sulla loro sommità invece che sui tetti piani”.

“1000 Trees” terrazze all’aperto e spazi verdi diffusi

Il complesso “1000 Trees”comprende una serie di edifici storici ed è suddiviso in due aree, separate da una stretta striscia di terra di proprietà del governo. Lo studio di architettura non ha concepito la struttura solo come un edificio, ma come un vero e proprio pezzo di topografia urbana, che segue la forma delle montagne coperte da alberi, costellato da centinaia di colonne.

Queste ultime sono la caratteristica distintiva del progetto. Invece di essere nascoste all’interno, le colonne emergono maestose dall’edificio per ospitare nella parte sommitale grandi fioriere nelle quali sono piantati circa un migliaio tra piante e alberi. L’idea di integrare gli alberi nella struttura significava per i progettisti dare continuità al parco pubblico situato di fianco all’edificio. Completano il progetto 400 terrazze, dedicate ad incontri e attività ricreative all'aperto, e poi uffici, hotel e appartamenti.

 

Fonte: https://www.infobuildenergia.it

Cerca